Cassazione: recidiva nei reati trasformati in illecito amministrativo. Sent. n. 48779/16.

La Corte di Cassazione, in tema di reati trasformati in illeciti amministrativi per i quali siano previste ipotesi aggravate fondate sulla recidiva escluse dalla depenalizzazione (nella specie la contravvenzione di guida senza patente), ha affermato che: – ai sensi dell’art. 5 d.lgs. 15 gennaio 2016, n. 8, per “recidiva” deve intendersi, non solo quella conseguente a precedente giudiziario specifico, ma anche la “reiterazione dell’illecito depenalizzato”, accertato dall’autorità amministrativa con provvedimento esecutivo; – la previsione di cui all’art. 5 d.lgs. 15 gennaio 2016, n. 8 non ha una portata strettamente interpretativa e, pertanto, non si estende ai fatti commessi prima dell’entrata in vigore del citato decreto.