Camere arbitrali: pubblicate in G.U. le modalità di costituzione.

Entrerà in vigore l’8 aprile 2017, il decreto 14 febbraio 2017, n. 34 del Ministero della Giustizia, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 24 marzo 2017, recante il “Regolamento sulle modalità di costituzione delle camere arbitrali, di conciliazione e degli organismi di risoluzione alternativa delle controversie di cui agli articoli 1, comma 3, e 29, comma 1, lettera n), della legge 31 dicembre 2012, n. 247.

Decreto Ministero della Giustizia n. 34 14 febbraio 2017

Il decreto stabilisce che i consigli dell’ordine possono, anche d’intesa con altri ordini appartenenti allo stesso distretto, deliberare la costituzione di camere arbitrali e di conciliazione per l’amministrazione di procedure arbitrali, di conciliazione e di altri strumenti di risoluzione alternativa delle controversie.

L’organizzazione della camera arbitrale e di conciliazione prevede:

– la dotazione di autonomia organizzativa ed economica,

– l’amministrazione dei procedimenti di arbitrato e di conciliazione in conformità a quanto stabilito nel decreto;

– la dotazione di un patrimonio di cui deve prevedere le modalità di finanziamento;

– la tenuta della propria contabilità.

Il consiglio dell’ordine deve stipulare, in conformità ai criteri stabiliti dal Consiglio nazionale forense, una polizza assicurativa per la copertura dei rischi derivanti dalla responsabilità civile verso terzi per i danni causati dagli arbitri e dai conciliatori designati per lo svolgimento di attività cui è preposta la camera arbitrale e di conciliazione.

Il decreto definisce inoltre:

– gli organi e le funzioni della camera;

– i criteri di designazione degli arbitri e dei conciliatori;

– le incompatibilità e l’onorabilità di arbitri e conciliatori.

Il decreto entrerà in vigore l’8 aprile 2017 e prevede che le disposizioni in esso riportate, si applicano alle camere arbitrali e di conciliazione dell’avvocatura già costituite alla data di entrata in vigore del decreto medesimo, decorsi sei mesi dalla predetta data.