Il padre deve pagare il mantenimento per la figlia che ha deciso di continuare gli studi.

L’obbligo per il genitore di provvedere al mantenimento del figlio cessa esclusivamente con l’indipendenza economica di quest’ultimo.

Corte di Cassazione, ordinanza n. 10207/2017

E’ quanto ha ribadito la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 10207/2017, con la quale i Giudici hanno precisato che per eliminare l’obbligo a carico dell’ex coniuge, non basta che il figlio abbia conseguito la laurea triennale e abbia rifiutato un’offerta di lavoro, ma occorre che sia completamente autonomo sotto il profilo economico.

Nel caso di specie, una studentessa ventiseienne che aveva deciso di continuare gli studi, dopo la laurea triennale, si era vista negare, da parte del un padre separato, il mantenimento di circa 850 euro al mese.

Secondo la Suprema Corte è legittima la scelta da parte della giovane di non accontentarsi della semplice laurea triennale. La ragazza continuando gli studi punta a un inserimento più favorevole nel mondo del lavoro. Confermato l’obbligo del padre di versarle l’assegno di mantenimento mensile.