Agenzia delle Entrate: dal 1 Luglio 2017 notifiche via PEC a professionisti e imprese.

Il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2017, ha aggiunto all’art. 60, D.P.R. n. 600/1973 il nuovo comma 7 in base al quale, in deroga all’art. 149-bis c.p.c, dal 1° luglio 2017 l’Agenzia delle Entrate potrà notificare gli avvisi di accertamento e gli altri atti impositivi direttamente all’indirizzo di Pec di imprese individuali o costituite in forma societaria e ai professionisti iscritti in albi o elenchi istituiti con legge dello Stato.

Agenzia delle Entrate: dal 1 Luglio 2017 notifiche via PEC a professionisti e imprese.

Tale modalità di notifica, non rappresenta una novità, essendo già in uso da parte di Equitalia per la notificazione delle cartelle esattoriali e degli altri atti legati al procedimento di riscossione. La recente giurisprudenza tributaria di merito, tuttavia, si è, in più di una occasione, espressa nel senso dell’invalidità della notifica a mezzo Pec delle cartelle esattoriali: la nullità della cartella notificata con posta elettronica certificata deriverebbe dalla circostanza che il messaggio email non contiene l’originale dell’atto, ma soltanto una copia priva di attestazione di conformità. (vedi l’articolo Atto notificato via Pec: le pronunce delle Corti tributarie di merito sulla nullità in assenza dei requisiti.)

 Nel caso in cui la casella PEC del destinatario risulti satura, l’ufficio effettuerà un secondo tentativo di notifica decorsi almeno sette giorni dal primo invio. Se anche a seguito di tale tentativo la casella di posta elettronica risulti satura oppure se l’indirizzo di posta elettronica del destinatario non risulti valido o attivo, la notificazione verrà eseguita mediante deposito telematico dell’atto nell’area riservata del sito internet della società InfoCamere S.c.p.a. (ossia la società che gestisce la rete telematica che connette le camere di commercio italiane) e con la pubblicazione, entro il secondo giorno successivo a quello di deposito, del relativo avviso sul sito della società, per la durata di quindici giorni. L’ufficio competente inoltre darà notizia al destinatario dell’avvenuta notificazione dell’atto a mezzo di lettera raccomandata.

La notifica si perfezionerà per il notificante al momento della ricezione della ricevuta di accettazione con la relativa attestazione temporale da parte del gestore della casella di posta elettronica certificata; per il destinatario, invece, la notifica si perfezionerà al momento della ricezione della ricevuta di avvenuta consegna che il gestore della casella di posta elettronica certificata del destinatario trasmette all’ufficio notificante. Invece, nei casi in cui la casella PEC del destinatario risulti satura o inattiva, la notifica si perfezionerà nel quindicesimo giorno successivo a quello della pubblicazione dell’avviso nel sito internet della società InfoCamere S.c.p.a.